La democrazia rappresenta il miglior sistema di governo?

Nonostante la democrazia sia ben accettata a livello mondiale, molti pensano che il proprio Governo non segua la volontà delle persone.

 

La popolazione mondiale mostra un livello elevato di accettazione della democrazia: 76% credono che essa possa comportare qualche problema ma che rimanga il miglior regime di governo.

Ciononostante, quando viene chiesto se il proprio paese sia governato secondo la volontà delle persone, le risposte positive crollano al 50% e quasi la metà (46%) degli intervistati sono di parere opposto.

L’indagine svolta da WIN/Gallup International, di cui Doxa ha svolto la parte relativa all’Italia, mette in luce sia un forte livello di adesione ai principi democratici, sia criticità e scetticismo su come e quanto di fatto la democrazia funzioni davvero.

La percezione che la democrazia sia il miglior sistema di governo è prevalente presso tutti i segmenti della popolazione e, a livello mondiale, è ancor più forte tra i cittadini più istruiti ed a maggior reddito.

Non ci sono differenze significative tra credenti e non credenti e tra individui appartenenti alle diverse religioni: la democrazia è considerata la miglior forma di governo sia dai Cattolici e dai Protestanti, sia da Ebrei, Musulmani, Indu e Buddisti.

Tra le varie zone del mondo, il livello più alto di fiducia nella democrazia è stato registrato nel Nord America (82%), in Africa (80%) ed Europa Occidentale (80%).

Più contenuti i livelli rilevati in America Latina (68%), Europa Occidentale (64%) e Nord Asia (55%).


Tra i paesi che credono di più nella democrazia ci sono: Svezia (93%), Marocco (92%), Argentina (91%), Svizzera (90%), Kenya (89%), Finlandia (87%), Isole Fiji (87%), Portogallo (88%), Germania (86%), Turchia (86%), Austria (85%) e Islanda (84%).

In fondo alla classifica troviamo invece: Colombia (65%), Libano (61%), Romania (58%), Serbia (57%), Bosnia (56%), Hong Kong (55%), Messico (54%), Bulgaria (52%), Palestina (49%) e Giappone (46%).

Il dato italiano (77%) è del tutto in linea con quello mondiale, con valori più alti al Nord (80% Nord-Ovest, 82% Nord Est).
Alle persone intervistate è stato chiesto anche se il proprio paese fosse governato secondo la volontà delle persone: 50% hanno risposto in modo positivo e 46% in modo negativo, con forti differenze tra le varie aree:

Livello di accordo/disaccordo con la frase:

Il suo paese è governato secondo la volontà delle persone
A livello dei singoli paesi, i 10 paesi dove la maggior quota di popolazione pensa che il proprio paese sia governato secondo la volontà dei cittadini sono: Isole Fiji, Afghanistan, Vietnam, Marocco, Indonesia, Svezia, Ecuador, Kenya, Panama e Pakistan. Agli ultimi posti del ranking abbiamo: Armenia, Latvia, Bulgaria, Messico, Bosnia, Libano, Kazakhstan, Grecia, Belgio e Spagna.

In questa classifica l’Italia si trova oltre il quarantesimo posto, con il 42% di risposte positive, con dati significativamente più bassi tra i giovani (36-37% nelle fasce 15-24 anni e 25-34 anni, rispettivamente) e nelle regioni del Sud (36%).

 

Foto di matterocks

Share on LinkedInTweet about this on TwitterShare on FacebookEmail this to someone